Montreal Impact: Luis Binks e Quioto non bastano. Arriva un'altra sconfitta Impact de Montreal - Twitter

Montreal Impact: Luis Binks e Quioto non bastano. Arriva un'altra sconfitta

Scritto da  Ott 15, 2020

Montreal ancora alle prese con l’emergenza. Alle assenze di molti giocatori, come Bojan lappalainen e Okwonkwo, si aggiunge anche la partenza di Saphir Taider. L’algerino si è infatti trasferito negli Emirati Arabi, dove giocherà con l’Al Ain FC.

Henry confermata il nuovo modulo, e schiera i suoi con il 3-5-2. Turno di riposo per vari giocatori come Diop, Brault-Guillard e Bohan. In porta quindi viene schierato Pantemis, che abbiamo visto allenarsi anche a Bologna. In difesa confermati Binks, Fanni e Camacho. Sulle fasce agiscono Schome, a sinistra, e a destra Clement Bayiha. A centrocampo troviamo sempre Victor Wanyama, supportato ancora una volta da Piette e Sejdic. Coppia d'attacco formata da Quioto, che ritrova il posto da titolare perso dopo un lieve infortunio ed il 21enne neo acquisto Toye.

La partita inizia e la prima occasione è per New England, sui piedi di Manneh. L’ala sinistra riceve palla largo, torna indietro accentrandosi e dal vertice dell’area di rigore scarica verso la porta un gran destro, deviato con i pugni da Pantemis.

Al 12’ altra occasione per il team di Boston. Camacho sbaglia il controllo e sul pressing avversario perde il pallone.  Buksa si invola verso il portiere, Binks prova ad inseguirlo ma, una volta giunto in area l’attaccante appoggia al centro per Manneh che a porta vuota segna facilmente

Continua lo sforzo offensivo per i Revolution. Ancora Manneh, avanza palla al piede a sinistra, vede il taglio di Fagundez, lo serve con precisione. Di prima intenzione l’uruguaiano provo lo scavetto dal limite dell’area piccola, ma Pantemis  chiude in corner. Dallo stesso corner, New England muove palla a terra due tocchi e cross al centro. La difesa di Montreal sale per mettere in fuorigioco gli avversari, ma Bayiha, che era sul primo palo, è troppo lento. Bunbury si ritrova quindi solo al centro dell’area e può insaccare comodamente di testa, con un colpo preciso su cui Pantemis non può nulla. 2-0 New England che continua a spingere e al 24’ il tiro a giro di Fagundez finisce fuori di poco. Arriva finalmente la reazione degli Impact. Al 27’ Wanyama, da centrocampo di prima intensione serve Quioto largo a destra. L’honduregno si allunga il pallone di testa resiste ad un avversario, giunto alla linea di fondo entra in area e mette la palla al centro per Sejdic, che anticipando i difensori riesce a siglare il gol del 2-1.  Al 30’ ancora Quioto prova a dare la scossa a Montreal, il suo destro da dentro l’area è però respinto.  Pochi minuti dopo gran rischio per Montreal, pessimo passaggio di Fanni, Piette non riesce a recuperare. La palla arriva a Buksa che da fuori area la mette a giro sul secondo palo. Gran parata di Pantemis in allungo. Al 35’ altra, ennesima palla persa, questa volta Schome nella trequarti avversaria, con un passaggio orizzontale. La palla è recuperata da Fagundez che apre immediatamente per Manneh. L’americano supera Camacho e a tu per tu con il portiere è però chiuso da una ottima uscita bassa di Pantemis

A inizio ripresa ecco il 3-1 revolution. Fagundez, imbuca centralmente per Buksa che si infila nelle maglie larghe della difesa canadese, tra Waterman, entrato al posto di Fanni, e Camacho. Pantemis respinge il primo tentativo ma la palla torna al polacco che insacca. L’azione nasce ancora una volta da una palla persa da Montreal, la vittima questa volta è Toye. 

Quioto prova a trascinare Montreal. Al 61’ riceve palla in profondità da Wanyama, entra in area, punta il difensore, lo salta e calcia. Il tiro potente ma centrale è respinto con i pugni. La palla dopo un doppio rimpallo arriva a Wanyama che, da fuori area, calcia al volo, non trovando per pochissimo il gran gol. Al 72’ ci riprova Quioto, entrato in area dopo un uno-due con Piette, ma viene chiuso dal portiere avversario. Al 90’ arriva il gol del 3-2 per Montreal, Urruti con un cross taglia tutta l’area di rigore. Sul secondo palo c’è, sempre, Quioto, che fa sedere il difensore e passa a Tabla, giovane di Montreal passato però dalla cantera del Barcellona, che da un metro segna

Terza sconfitta in altrettanti incontri contro i New England Revolution, dalla ripartenza di luglio. Montreal che paga pesantemente le distrazioni difensive e le tante, troppe palle perse. Quioto migliore tra i canadesi, unico che prova costantemente a creare qualcosa in fase offensiva, anche grazie alle giocate di Wanyama. Solida ancora la prestazione di Binks, tradito però dai suoi compagni di reparto. Si conferma disastroso Camacho. Ottima prestazione, nonostante i tre gol subiti, di Pantemis, che limita un bottino di New England che poteva diventare ben più ricco. 

Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.