Il Resto del Carlino - Un verdetto che può cambiare le regole crediti immagine: AC Saragozza

Il Resto del Carlino - Un verdetto che può cambiare le regole

Scritto da  Diego Fiacco, Giulia Giacomelli, Samuele Tagliente Dic 01, 2021

Nella giornata odierna la Commissione Disciplinare della Sezione di Bologna guidata dal nuovo giudice sportivo, Fabrizio Ciuffrida, dovrà emettere un verdetto definitivo riguardo l’episodio di domenica scorsa nella partita di Terza Categoria Girone A fra Saragozza e Real Basca, che ha visto un ragazzo della squadra di casa vittima di gravi insulti razzisti da parte di un giocatore avversario. Poiché la squadra di casa ha abbandonato il campo a 20 minuti dal termine dell’incontro in segno di protesta e solidarietà verso il proprio compagno e l’arbitro ha affermato di non aver sentito nulla, secondo il regolamento è stato decretato il 3-0 in favore del Real Basca, che intanto ha preso le distanze da quanto accaduto, condannando pesantemente il fatto, e si dice pronta a rigiocare la partita. 

Attenendosi al regolamento la decisione può sembrare corretta, anche se è dal punto di vista etico fa sorridere che ad essere puniti siano stati coloro che hanno subito il torto. La pensa allo stesso modo l’ex Assessore allo Sport del Comune e attualmente membro della Camera Luca Rizzo Nervo, che sui social ha criticato l’attuale regolamento che di fatto in questo caso punisce una squadra che si è ribellata ad un sopruso, esortando ad un cambiamento. “Nel frattempo resta l’amarezza”, continua l’ex assessore, “Tanta amarezza per uno sport in cui ad essere fuorigioco spesso sono coloro che siedono in tribuna, più che chi gioca in campo”. Un attacco neanche troppo celato al sistema calcio. 

Fonte: Gianluca Sepe, Il Resto del Carlino