Calciomercato Bfc - Tutto su Palacio. Donsah e Mbaye ai saluti? - 9 ago

Scritto da  Ago 09, 2017

Si infiamma il calciomercato del Bologna! Dopo settimane di relativa tranquillità, i rossoblù partono all'attacco e intendono completare la rosa con i tasselli mancanti.
Il primo step è trovare una spalla a Mattia Destro. Rodrigo Palacio è il candidato numero uno per ricoprire tale ruolo, e secondo più fonti, l'argentino sarebbe ad un passo dalla firma. Durante la scorsa settimana era stata trovata l'intesa sul contratto con il Bologna: un anno in rossoblù con opzione di rinnovo per il secondo. In queste ore si stanno invece limando i dettagli legati alle cifre del contratto, e dagli ultimi rumors la distanza tra le parti sembrerebbe minima. Il ragazzo classe 1982, infatti, vorrebbe un anno a 1 milione, mentre il Bfc arriverebbe solo a 700mila. Se non ci saranno complicazioni, la trattativa si potrebbe chiudere a breve a metà strada. Il ritorno al Genoa potrebbe ingolosire Palacio, ma Donadoni vuole fortemente l'ex Inter, tanto da inserirlo come punto fisso del team. E questi sono aspetti che fanno piacere ad un giocatore, specialmente ad uno come Palacio che non ha mai avuto nei soldi la propria prerogativa.
L'arrivo di Palacio potrebbe rinforzare notevolmente il reparto offensivo felsineo, ma lo stop di Felipe Avenatti e l'infortunio di Cesar Falletti potrebbero costringere Riccardo Bigon ad intervenire sul mercato per l'acquisto di un'altra punta. Nelle ultime ore si vocifera un interesse degli emiliani per Leonardo Pavoletti. Il centravanti ex Geona è in uscita dal Napoli, ma su di lui ci sono tantissimi club e i partenopei potrebbero anche chiedere parecchi soldi. Di conseguenza, i petroniani starebbero pensando ad una soluzione alternativa, e cioè puntare tutto su Filippo Falco, confermato a pieni voti da Donadoni nonostante le tantissime richieste dalla Serie B (Carpi in primis). Anche Anthony Mounier potrebbe tornare utile, specialmente nel ruolo di jolly. Il francese può fare anche da vice Masina oltre alla sua solita posizione da ala sinistra.
Insomma, l'arrivo di Palacio potrebbe essere l'unico per rinforzare l'attacco. Falco sostituirà per due o tre mesi Falletti, mentre per Avenatti si attenderanno gli esiti dei nuovi accertamenti.
Se però trasferimento dell'argentino ex Inter dovesse saltare, il Bfc ha già pronti dei piani alternativi. Federico Dionisi sarebbe il sostituto ideale. Tuttavia il Frosinone chiede almeno 4 milioni oppure lo scambio tra l'attaccante 30enne e Bruno Petkovic. I felsinei non intendono privarsi però del croato che piace a Donadoni, e allo stesso tempo non vogliono spendere tali cifre per un giocatore di Serie B. Anche Mchedlidze piace molto ai petroniani, ma il suo arrivo non convince l'allenatore emiliano di origini lombarde. Libor Kozak tecnicamente non si discute, ma il suo valore è fortemente compromesso da una forma fisica lontana dai tempi d'oro della Lazio. Ricky Alvarez della Sampdoria e Benali del Pescara sarebbero forse i profili più adatti per rinforzare il Bologna in attacco. Specialmente l'ala argentina costa poco e ha grande talento, oltre ad una buona esperienza in Serie A.
Un altro reparto da restaurare è anche il centrocampo. Tuttavia, finché un rossoblù non lascerà Bologna, non arriverà alcun rinforzo in mediana. Ormai da secoli procede la trattativa con il Torino per il passaggio in granata di Godfred Donsah. Il ghanese vanta già un accordo con i piemontesi, che però non vogliono accontentare le richieste del Bfc (almeno 6 milioni). I felsinei non intendono svendere la mezzala classe 1996 e per questo motivo non provano nemmeno a ragionare sulle offerte dei torinesi. Offerte del club di Cairo che non superano i 5 milioni di euro. Bigon sarebbe addirittura sul punto di far saltare ogni discorso con il Ds Petrachi ma nelle ultime ore ci sono stati degli importantissimi sviluppi. Marco Benassi è passato alla Fiorentina per 10 milioni, mentre il Birmingham avrebbe offerto 8 milioni per Acquah. Se il Torino dovesse riuscire a ricavare ben 18 milioni, sarebbe possibile accontentare il Bologna e ottenere Donsah. Ma sarebbe anche possibile fare un tentativo per Tomas Rincon della Juventus, obiettivo anche dei rossoblù, che presenta costi di ingaggio e cartellino piuttosto onerosi.
Dunque l'affare Donsah potrebbe essere vicinissimo alla svolta, sempre che il Torino non decida di virare su altri obiettivi come Duncan del Sassuolo. Seguiranno aggiornamenti.
In ogni caso, vista la folta concorrenza per Rincon, i felsinei hanno virato in queste ore su Josè Mauri del Milan. Con i rossoneri sono partiti i primi contatti per intavolare una trattativa. L'operazione sarà possibile solo dopo una cospicua entrata di denaro nelle casse bolognesi. Tale entrata potrebbe arrivare dalla cessione di Donsah o Crisetig, ma anche di Ibrahima Mbaye. Infatti, secondo gli ultimi rumors, mister Donadoni avrebbe approvato la cessione del senegalese, seguito da tempo dal Bursaspor. I turchi avrebbero offerto un prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni, trovando il consenso del ragazzo ma non quello di Bigon. Il Ds bolognese chiede un prestito con obbligo di riscatto fissato ad almeno 3,5 milioni. Se tali condizioni verranno rispettate, allora Mbaye saluterà i compagni. Ma tale operazione dovrà essere chiusa in fretta, o non ci sarà il tempo per sostituire l'ex Livorno.
Ci si aspetta un finale col botto per il Bologna e le premesse non mancano per un mercato coi fiocchi!

Fonte immagine di copertina: Calciomercato.com

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!