CorrBo - Alla conquista di Reggio Emilia: Donadoni sprona i suoi: "Pensare di fare il necessario non è abbastanza" - 24 Set

Scritto da  Set 24, 2017

 

 

Dopo una serie di prestazioni positive contro l'Inter e le altre big affrontate finora, il Bologna è chiamato alla prova di maturità. Lo attende il Sassuolo alle 18, in quel del Mapei Stadium e sotto la guida di Cristian Bucchi, ex rossoblù che contribuì alla risalità dei rossoblù in Serie A nel 2008. Primi tre punti in campo per i neroverdi ottenuti questa settimana contro il Cagliari in Sardegna, con un 3-5-2 nuovo di zecca che li ha rilanciati ad un solo punto dietro al Bologna, oltre ad avergli fornito nuovo entusiasmo. <<Cercheranno di cavalcare la positività, come dobbiamo fare noi. In Sardegna hanno mostrato una condizione atletica importante, avevano necessità di fare punti e questo li ha portati ad andare oltre, senza farsi impaurire dalla classifica. Questo deve farci stare con le antenne ben dritte, pensare di fare il necessario non è abbastanza.>> Attenzione massima quindi, soprattutto al sottovalutare le formazioni meno blasonate dopo le prove convincenti contro le grandi del campionato, un punto sul quale Donadoni si sofferma per ribadire il concetto: <<Non dobbiamo pensare al valore dell'avversario, altrimenti saremmo mentalmente fragili e destinati a continui up and down. Sicuramente finora abbiamo raccolto meno di ciò che abbiamo espresso in campo, ma se diamo la colpa solo alla malasorte saremo in balia degli eventi.>> Il mister rossoblù chiede ai suoi maggiore lucidità negli ultimi 20 metri, cercando di sfruttare anche le caratteristiche di un attacco che tiene pochissimo palla nella metà campo avversaria, colpendo però in pochi secondi (29" complessivi e 4 goal finora). Tanti i dati da cui partire per la trasferta di Reggio Emilia, iniziando dal filotto di due vittorie su due con Donadoni al timone della nave felsinea e continuando con gli oltre duemila tifosi che seguiranno la squadra anche lontano dalle mura del Dall'Ara. Buone notizie anche dall'infermeria: semplice distorsione di un dito della mano per Mirante (al suo posto Da Costa fra i pali), Maietta, De Maio e Torosidis rientrano fra i convocati, Di Francesco sarà a disposizione per un tridente offensivo che vede favorito dal primo minuto Palacio su Petkovic. Elogi per le recenti prestazioni dei rossoblù (quelle di Petkovic e Verdi su tutti), mentre Destro scivola un po' nell'ombra, convocato anche se reduce da una settimana di allenamenti differenziati: <<Siamo qui ad attenderlo, sperando che anche lui venga trascinato dall'entusiasmo che si respira attorno alla squadra. Nessuno gode delle difficoltà altrui: bisogna gioire delle prestazioni positive dei compagni e dimostrare di essere più bravi.>>

(Fonte: Il Corriere di Bologna; articolo di Alessandro Mossini)

Ultima modifica il Sabato, 28 Ottobre 2017 18:41
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..