Il Resto del Carlino - Anche con qualche rete in meno, Barrow è comunque decisivo Damiano Fiorentini

Il Resto del Carlino - Anche con qualche rete in meno, Barrow è comunque decisivo

Scritto da  Dic 01, 2020

Sono 3 le reti segnate da Musa Barrow in 11 partite finora, se si include la Coppa Italia; certo, non sono numeri paragonabili a quelli della seconda metà della scorsa stagione, quando il gabbiano segnò ben 9 reti in 18 gare.
Il ragazzo è passato da segnare una rete ogni due match a uno ogni 4 partite.

Quest'anno Barrow appare un po' più in difficoltà rispetto allo scorso anno, questo non è un mistero neanche per Mihajlovic, che nel post partita con il Crotone si è espresso così: ''E' un giocatore sicuramente molto importante per noi, ma dobbiamo ritrovarlo, al momento è un po' in difficoltà''.

Sinisa sta cercando in tutti i modi di provocarlo, pungendolo anche nelle varie conferenze stampa, o nelle dichiarazioni post partita.
Ne sono un esempio le dichiarazioni post Bologna-Spezia, partita nella quale Barrow non ha sfruttato varie occasioni e ha sbagliato un rigore.

Questa strategia non ha ancora dato i suoi frutti, anche con la squadra calabrese Barrow ha faticato, e lo stesso Mihajlovic l'ha riconosciuto: ''Faticava a stare in piedi, sembrava avesse i pattini''.

Forse, occorre cambiare strategia. E' quello che pensano anche in società, la quale ha cercato di far riflettere il tecnico se questo sia effettivamente il modo migliore per spronare il ragazzo, che a differenza di altri evidentemente soffre di più la pressione.

Ad ogni modo, se è vero che i gol di Barrow sono ancora pochi, il suo lavoro non si esaurisce qui.
Il gambiano ha fornito anche vari assist, come quello per Orsolini contro la Sampdoria, settimana scorsa.
Lo stesso Soriano domenica ha usufruito di un suo assist per segnare, dopo che la palla era stata messa in area e Sansone e Palacio non era riusciti a insaccare la rete.

I dirigenti, sostanzialmente, hanno chiesto a Mihajlovic di non attaccarlo così tanto spesso, ma di cercare di ''proteggerlo''  maggiormente nelle varie dichiarazioni, proprio perché si vuole evitare che Barrow soffra questo tipo di strategia.

Barrow avrebbe chiesto un adeguamento del contratto, ma la società al momento frena un attimo, complice anche la pandemia in corso.
I dirigenti vogliono prima lavorare sul ragazzo e attendere, visto che si tratta anche di uno degli acquisti più importanti dei rossoblù: 13 milioni più 6 di bonus. Anche per questo la società ha chiesto a Sinisa di non caricare Barrow di eccessive pressioni.

Il gambiano può e deve ritrovarsi.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Marcello Giordano)

 

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.