Il Resto del Carlino - Alcuni giocatori in scadenza a giugno, il Bologna deve decidere cosa fare Damiano Fiorentini per 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Alcuni giocatori in scadenza a giugno, il Bologna deve decidere cosa fare

Scritto da  Gen 26, 2021

Marko Arnautovic è forse il nome che sta ricorrendo più spesso in questi ultimi giorni di calciomercato rossoblù.
Il Bologna pare essere veramente interessato all'attaccante, ma c'è una cosa che blocca la dirigenza: il suo ingaggio da 7 milioni l'anno. Arnautovic andrà in scadenza nel 2022; un'operazione che sembra essere più semplice in vista di giugno. A quel punto il Bologna potrebbe proporre all'attaccante di spalmarsi l'ultimo anno di ingaggio in un contratto di tre anni.
Prima, però, occorre valutare cosa fare con i diversi giocatori che hanno un contratto oneroso.

In questo senso, Danilo e Palacio percepiscono 1,8 milioni di euro l'anno, e poi Medel, 1,5 milioni di ingaggio annui, giocatori di fatto non più giovanissimi. Tutti e tre sono in scadenza di contratto a giugno.
Un altro che potrebbe salutare la compagine rossoblù è Santander, il quale percepisce 1 milione l'anno; la sua voglia di giocare con continuità probabilmente lo porterà a scegliere altre piazze, visto anche il pesante infortunio subito quest'anno che di fatto gli ha condizionato l'intero campionato.
Si dovrà decidere anche del futuro di Sansone, il suo ingaggio parla chiaro: 1,6 milioni annui. L'esterno quest'anno è stato colpito da diversi infortuni che l'hanno tenuto fuori dal campo per diverso tempo.

Infine, ci sono i diamanti del Bologna: Orsolini, Svanberg e Tomiyasu. Su di loro è chiaro l'interesse di alcuni top club. Solo dopo eventuali cessioni il Bologna sarebbe pronto per assicurarsi un giocatore con un ingaggio così oneroso come Arnautovic.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Marcello Giordano)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.