Musa Barrow Musa Barrow Bologna FC

L'Uomo del Sabato - Musa Barrow

Scritto da  Ott 25, 2021

Dopo il pareggio subito in extremis contro l'Udinese, al Bologna non riesce l'impresa contro il Milan che espugna il Dall'Ara con il risultato finale del 4-2. La gara è stata condizionata da alcune decisioni arbitrali e dall'espulsione di Soumaoro che ha lasciato i rossoblù in dieci uomini per buona parte della gara. Nonostante l'inferiorità numerica, i ragazzi di Sinisa Mihajlovic hanno dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque e la rimonta da 0-2 a 2-2 ne è la chiara dimostrazione. La gara contro i rossoneri ha inoltre dato conferma del grande momento di forma di Musa Barrow: il gambiano, insieme a Marko Arnautovic, è stato il migliore in campo. L'attaccante rossoblù pare essere la bella coppia del calciatore visto per buona parte dello scorso anno: sarà il nuovo modulo, sarà la condizione mentale che è notevolmente cambiata ma tutto il gioco rossoblù sta beneficiando del grande lavoro di Barrow. Contro la squadra di Stefano Pioli un'altra grande partita e non solo per la rete, comunque pesantissima: sempre propositivo, dall'inizio sino al momento della sostituzione, effettuata da Mihajlovic non per un calo fisico ma per necessità tattiche. Quel che conta è però l'ennesima risposta positiva che Barrow ha regalato al proprio allenatore, ai compagni e ai tifosi: un'altra rete, dopo quella segnata la scorsa settimana a Udinese, e ancora altre cose positive. Musa Barrow c'è e la sua presenza è determinante per questa squadra che, grazie a queste grandi prestazioni del gambiano, potrà contare su un'arma letale per il prosieguo della stagione.

L'Uomo del Sabato: Musa Barrow

Ultima modifica il Lunedì, 25 Ottobre 2021 14:52
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.