Nicolas Dominguez Nicolas Dominguez Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblù

The Duel – Maggiore vs Dominguez

Scritto da  Gabriele Lussu Nov 28, 2021
 
Nato e cresciuto tra le fila dello Spezia il primo, arrivato a gennaio 2020 dall’Argentina il secondo, Giulio Maggiore e Nicolas Dominguez sono entrati nei cuori dei rispettivi tifosi. Hanno seguito strade diverse ma sono arrivati a destinazioni simili. Appropriandosi delle zone nevralgiche dei campi di Spezia e Bologna, di cui sono diventati pilastri. Fin qui insostituibili. Grazie a prove di qualità e prestazioni di livello, in questa stagione stanno infatti trovando una continuità e una condizione ottimale, mettendo in mostra tutto il loro potenziale.
 
Centrocampisti tuttofare, i protagonisti del duello della settimana si distinguono per l’apporto fornito alla squadra, sia in fase di possesso che di ripiegamento. Testa alta e visione di gioco unite a corsa e capacità di recupero. Tutte le caratteristiche del centrocampista moderno. E non è quindi un caso che a 23 anni siano uno il capitano più giovane del campionato e l’altro si sia laureato campione continentale al fianco di Messi. Nonostante la giovane età, sul campo giocano infatti con personalità e consapevolezza, dando prova di tutto il proprio bagaglio tecnico. Fatto di qualità nel palleggio, ottime doti di controllo palla e tocco nelle giocate. Calciatori dal piede educato, Maggiore e Dominguez sono anche dei grandi agonisti, caratterizzati da grinta e predisposizione al sacrificio. Che permettono ai due ragazzi di risultare efficaci anche in fase di interdizione, assicurando a Thiago Motta e Sinisa Mihajlovic un importante lavoro in entrambe le metà campo.
Se nel 4-3-3 tipico degli aquilotti il capitano ligure ricopre il ruolo di mezzala, l’argentino è uno dei due mediani nel 3-4-2-1 ormai consolidato dai rossoblu. L’ottimo senso della posizione di cui dispongono permette tuttavia ai due calciatori di spaziare a seconda dello sviluppo della manovra, offrendo un appoggio o suggerendo una verticalizzazione grazie al proprio movimento.
 
Da quando ha esordito tra i professionisti nel 2016, tra Serie A e B Maggiore ha collezionato 159 presenze, mettendo a referto 14 gol. Dall’altra parte Dominguez conta 57 apparizioni nel nostro campionato, a cui bisogna sommare le 75 con la maglia del Velez. Per quanto riguarda le convocazioni in nazionale, il giocatore spezzino per il momento deve accontentarsi dell’Under 21, con cui è sceso in campo per otto volte; l’argentino, come detto, può vantare undici presenze con la sua Albiceleste, impreziosite dalla vittoria dell’ultima Copa America.
 
Domenica, alle 15, Spezia e Bologna si affronteranno per la quattordicesima giornata. Tra le diverse chiavi di lettura del match - importante per entrambe le formazioni – c’è anche il confronto tra Maggiore e Dominguez. Pronti ad offrire l’ennesima grande prestazione del loro campionato. E alla caccia, perché no, del loro primo gol.