×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 59

Stampa questa pagina

Radio Casteldebole- Provata la coppia Acquafresca-Cacia.-9 Sett

Scritto da  Set 09, 2014

In questi giorni, nei quali l'attenzione mediatica è concentrata prettamente sul passaggio di proprietà societario, la squadra rossoblù, reduce dal pareggio casalingo, che per come è arrivato odora molto di sconfitta, contro l'Entella, sta preparando l'anticipo di venerdì sera all'Adriatico di Pescara, contro i biancoazzurri di Baroni. Nella giornata di ieri alla ripresa degli allenamenti gli uomini di Diego Lopez sono stati divisi in due gruppi: chi aveva giocato 24 ore prima, ha svolto un lavoro defaticante mentre tutti gli altri si sono allenati più intensamente. Solo oggi dunque, nella seduta pomeridiana durata poco più di un ora, il gruppo è stato riunito e dopo aver svolto esercizi propedeutici al possesso palla, ha disputato una partitella sul campo secondario di Casteldebole. Nella squadra bianca il tecnico Lopez ha provato la coppia Cacia, Acquafresca supportata da Laribi, testando così un'ulteriore variante al modulo 4-3-3 utilizzato finora in tutte le gare ufficiali, ma modificato già nel secondo tempo contro l'Entella. A completare l'undici c'erano Ceccarelli, Paez, Maietta, Morleo in difesa ed il terzetto composto da Zuculini, Matuzalem e Buchel a centrocampo. La formazione verde era invece composta, prima di diversi cambi di pettorina con gli avversari a partita in corso, da Malagoli, Garics, Oikonomou, Ferrari, Masina, Casarini, Bessa, Giannone, Betancourt e da due ragazzi della primavera. Assente all'allenamento invece Gennaro Troianiello. Domani la preparazione in vista di Pescara proseguirà con una seduta di allenamento a porte chiuse, nella quale verranno provati gli schemi per impensierire i delfini. Dopo un inzio troppo brutto per essere vero, c'è infatti bisogno in fretta di una svolta e di costruire azioni per mettere in difficoltà gli avversari. Matuzalem che oggi ha parlato alla stampa è dispiaciuto da questa brutta partenza ma crede che una vittoria potrebbe cambiare rapidamente la situazione: "C’è tanto da migliorare, e lavoriamo ogni giorno sperando si possano fare dei passi avanti. Secondo me se arriva una vittoria può cambiare tutto, però ognuno deve dare di più. Dovremo essere più cattivi, partendo concentrati dall’inizio e con la convinzione di poter far male all’avversario.". Questa voglia non resta che dimostrarla venerdì sera.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:26