Virtus, la presentazione di Alessandro Cappelletti RadioSienaTv

Virtus, la presentazione di Alessandro Cappelletti

Scritto da  Ago 10, 2018

Cestista classe ’95, nelle ultime tre stagioni ha vestito la maglia della Mens Sana Siena e dell’Italia: Alessandro Cappelletti, recentemente passato alla Virtus, oggi viene presentato al pubblico ed ai giornalisti con una conferenza stampa, tenutasi presso la sede bianconera di via dell’Arcoveggio.

Apre la presentazione l’amministratore delegato bianconero Alessandro Dalla Salda:

“Ci tenevo a presentare oggi Alessandro, è la chiusura del roster. Su Alessandro abbiamo fatto una scommessa, perché ha delle caratteristiche che possono essere di alto livello. Ha sempre dimostrato di essere un grande professionista. Gli do il benvenuto e sono convinto che con pazienza e voglia, in una stagione di 44 partite ci sarà anche il suo momento. Spero di trovarlo a fine stagione ancora più felice di oggi. Noi in questo ruolo volevamo un giocatore giovane e già con esperienza, inoltre motivato”.

Poi la parola passa al protagonista di giornata, Alessandro Cappelletti:

“Per me è una grandissima emozione essere qui in una palestra storica, intitolata ad un grandissimo dirigente della pallacanestro italiana. Io la Virtus la seguo sin quando ero piccolissimo, con mio padre che mi raccontava di Brunamonti, che per noi di Spoleto è un esempio. Essere qui oggi, dove Roberto ha giocato, è un’emozione fortissima. Sono qua per cogliere questa opportunità, per cercare di dare una mano alla squadra. Dal punto di vista fisico mi sento molto bene. Ho lavorato duramente a Siena con tutto il mio staff, sono stati 10 mesi completi, però oggi sono qua, ho fatto dei test importanti e mi sento bene perché ho lavorato nella giusta direzione. Credo che gli infortuni siano delle tappe importanti nella carriera di un giocatore: ti aiutano a crescere ed a maturare come uomo, apprezzi molto di più i vari passaggi della carriera. Sarà ancora più importante raggiungere i miei obiettivi per ripagare tutti i sacrifici di questi ultimi anni. La polemica con Siena? Non voglio entrare nelle questioni contrattuali, ma ci tengo a dire che Siena per me sarà sempre una seconda casa, mi ha accolto ed è il posto dove ho conosciuto la persona che amo. Sarò sempre legato alla Mens Sana”.

Fonte: BolognaBasket

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..