Inarrestabile Bologna! La Progresso espugna Campobasso: battuta la capolista per 54-55 Bianca Costantini

Inarrestabile Bologna! La Progresso espugna Campobasso: battuta la capolista per 54-55

Scritto da  Mar 03, 2019

MAGNOLIA CAMPOBASSO-BASKET PROGRESSO MATTEIPLAST 54-55 (18-10; 33-25; 41-41)

Magnolia Campobasso: Marangoni 6, Porcu 6, Sammartino NE, Ciavarella 2, Di Gregorio 3, Zelnyte 4, Falbo NE, Bove 10, Mancinelli 16, Mandolesi NE, Reani 7. All. Mimmo Sabatelli.

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie 16, Cordisco, Tassinari 16, Dall’Aglio, Storer 8, Tava 4, Meroni 4, Tridello NE, Nannucci 6, Rosier 1. All. Giancarlo Giroldi.

Arbitri: Giovanni Roca, Adriano Fiore.

Tiri liberi: CB 5/10 (50%); BO 6/10 (60%).

Rimbalzi: CB 36; BO 41.

Falli: CB 13; BO 15.

Tiri da 2: CB 20/40 (50%); BO 14/40 (35%).

Tiri da 3: CB 3/16 (18%); BO 7/29 (24%).

 

QUINTETTI INIZIALI

Magnolia Campobasso: Porcu, Di Gregorio, Zelnyte, Bove, Mancinelli.

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie, Nannucci, Tassinari, Storer, Meroni.

 

Capolavoro della formazione di Giancarlo Giroldi, capace di trovare la quarta vittoria consecutiva, espugnando il proibitivo campo della Magnolia Campobasso.

In casa della capolista, Bologna parte male, andando subito in deficit di sette lunghezze dopo neanche due minuti. Nannucci e Tassinari provano a chiudere il crepaccio, ma le molisane alzano ancora l’intensità offensiva, chiudendo il sipario sul primo parziale sul +8.

Aggiustano il tiro alla ripresa del gioco le biancoblù, impedendo alla formazione di Sabatelli di scappare. Mancinelli chiama, D’Alie risponde: la prima firma per sei punti, la seconda per sette, mandando all’intervallo lungo le proprie squadre sul punteggio di 33-25.

Il rientro in campo della Progresso è colmo di furente determinazione: Tassinari manda in fondo al sacco otto punti, gli stessi del duo D’Alie e Storer, impattando Campobasso alla mezz’ora sul 41 pari.

Ripresa finale infuocata, che vede Bologna mettere la freccia del sorpasso con Tava e Meroni, cui replica una stoica Reani con un gioco da tre punti. La prima mazzata alle molisane l’assesta D’Alie dall’arco, il colpo del definitivo ko lo infligge invece Tassinari, portando la Progresso sul possesso pieno di vantaggio a un minuto dal termine. Con il tempo agli sgoccioli, Mancinelli riesce a cucire lo strappo sulla lunghezza di distacco, ma è troppo tardi: Bologna batte Campobasso 54-55.

Eroica impresa della squadra di Giancarlo Giroldi che, sovvertendo ogni pronostico, torna dal Molise con i due punti in tasca e lo scalpo della capolista. Il “Civolani Gate” è, ormai, solo un lontano ricordo, servito ad alimentare il fuoco delle giocatrici felsinee, che infilano così il poker di vittorie. Prestazione sontuosa di Rae D’Alie ed Elisabetta Tassinari, trascinatrici delle biancoblù ed MVP “ex aequo” delle bolognesi con 16 punti a testa.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..