Federica Nannucci Federica Nannucci La Gazzetta Dello Sport

Virtus Femminile - Federica Nannucci: "Giocare per questa squadra e vincere lo scudetto è il sogno della mia vita"

Scritto da  Lug 08, 2019

Dopo tante peripezie ed incertezze, finalmente la luce in fondo al tunnel: la Virtus femminile si farà.

Luca Baraldi ne ha dato conferma direttamente sulle colonne della Gazzetta dello Sport, precisando: "Non rileviamo il titolo della Matteiplast, bensì fondiamo una sezione femminile all'interno di Virtus Segafredo".

Parole che certificano un sogno, quello delle ragazze che con la Progresso hanno conquistato due promozioni in tre anni e che ora possono godersi, non senza ulteriori fatiche, i frutti dei loro sforzi. "Vogliamo allestire una squadra che possa raggiungere la salvezza e poi consolidarsi nel tempo - continua l'ad bianconero - dovremo fare degli investimenti, ma siamo contenti di aver intrapreso questa strada".

Ma una delle pagine più belle di questa favola è senza dubbio quella scritta da Federica Nannucci, pilastro della Bologna cestistica dal cuore bianconero che con la creazione della Virtus rosa corona così un sogno. "Gioco da 20 anni - dichiara la playmaker bolognese - e qualche occasione l'ho lasciata andare. Ora per la prima volta mi ritrovo in A1 con la maglia della Virtus, con cui sognavo di giocare e di vincere lo scudetto". Un sogno che sta divenendo realtà, fatto di onori ma anche di oneri: "La decisione del Dottor Zanetti di aprire la sezione femminile è stata per noi giocatrici della Matteiplast la luce in fondo al tunnel. Ora vogliamo ripagare tanta fiducia con impegno e dedizione, per contribuire a migliorare l'immagine del Club e per regalare ai nostri tifosi delle belle soddisfazioni".

Una grande responsabilità per le ragazze del basket rosa bolognese, che però poggia su una solidissima certezza: "Vogliamo fare bene - conclude Nannucci - e giocare con il sorriso sulle labbra, lanciando un segnale di positività per il nostro sport".

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..