Cremona-Virtus Segafredo, Djordjevic: "Andiamo a Cremona per vincere"

Scritto da  Dic 07, 2019

La Virtus Segafredo, dopo la netta vittoria ottenuta contro Cantù, ha lavorato duramente per arrivare pronta alla sfida di domani sul campo della Vanoli Cremona. Di seguito le parole di coach Sasha Djordjevic alla viglia del match:

“Ci aspetta una trasferta molto difficile perchè giocheremo contro una squadra fisica che dà sempre il 100% in campo e dovremo essere bravi a rispondere giocando per tutti e quaranta i minuti con la massima energia. Hanno qualche giocatore acciaccato come Diener e Matthew ma, nonostante ciò, non dobbiamo affrontare la partita con superficialità. Sacchetti dispone di giocatori come Ruzzier che sta crescendo stagione dopo stagione e non è da sottovalutare anche l’impatto di Happ, il motore della squadra. Siamo consapevoli di quello che ci aspetta e andiamo a Cremona per vincere”.

Domani inizia il ciclo di partite contro le dirette inseguitrici. Hai chiesto alla squadra più attenzione?

“No, siamo un gruppo unito che pensa una partita alla volta. Lavoriamo sempre con serietà e serenità e, la pausa che abbiamo avuto, ci ha permesso di lavorare e migliorare”.

La squadra come sta?

“Sta abbastanza bene, Markovic ha avuto una distorsione alla caviglia contro Cantù e, siccome già in passato ha avuto problemi a quella stessa caviglia, valuteremo oggi pomeriggio le sue condizioni”.

La Virtus non vince a Cremona da sei anni.

“Sono dati interessanti, ne prendiamo atto ma abbiamo lavorato per invertire la rotta e per chiudere la striscia negativa”.

Un commento sull’ottima prestazione di Weems?

“Sono molto soddisfatto, è un bravo ragazzo che sta passano un momento non facile. Ho visto che ha un buon feeling anche con I tifosi e questo mi fa piacere”.

Delia?

“E’ una persona straordinaria che, fin dall’inizio, si è messa a disposizione della squadra senza mai chiedere nulla. Quelle che devo fare sono scelte difficili ma valuto chi far scendere in campo in base all’avversario che ci troviamo davanti”.

Pensi che questa squadra avrebbe bisogno di qualche nuovo acquisto?

“Agli allenatori piace sempre avere un roster composto da molti giocatori. Avere competizione interna è una cosa cruciale perchè spinge i giocatori a fare sempre meglio per meritarsi il posto quindi ben venga se arriverà qualche nuovo giocatore”.

 

 

Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.