Virtus 1960/61. In piedi: Battilani (vice), Barlucchi, Canna, Paoletti, Alesini, Lombardi, Pellanera, Kucharski (all.). Sotto: Gambini, Conti, Sardagna, Calebotta Virtus 1960/61. In piedi: Battilani (vice), Barlucchi, Canna, Paoletti, Alesini, Lombardi, Pellanera, Kucharski (all.). Sotto: Gambini, Conti, Sardagna, Calebotta Foto Virtuspedia

Illusione in quella prima coppa il 18 gennaio 1961

Scritto da  Gen 18, 2022

 

 

Nel 1960/61 la Virtus giocò la sua prima Coppa europea, la Coppa dei Campioni, in sostituzione del Simmenthal campione d'Italia. Dopo aver eliminato l'Urania Ginevra con due vittorie, 68 a 62 in Svizzera e 96 a 45 in casa, le V nere si trovarono di fronte il CCA Bucarest. La gara d'andata si giocò il 18 gennaio 1961: primo tempo chiuso in svantaggio 26-28, a metà ripresa la Virtus sembra soccombere, poi Calebotta, Sardagna, 16 punti, e Lombardi, 26 punti, la conducono a un franco successo, 70-56, sperando che i 14 punti di vantaggio siano sufficienti per il ritorno in Romania. Purtroppo non fu così: circa un mese dopo, il 16 febbraio, in Romania la Virtus allenata da Kucharski perse per 72 a 56 e diede l'addio alla Coppa. Bisognerà aspettare molti anni per rivedere i bianconeri in Europa: il successo nella Coppa Italia del 1974 permise alla Sinudyne di partecipare alla Coppa delle Coppe della stagione successiva.

Ecco il tabellino bianconero di quel 18 gennaio: Lombardi 26, Alesini 2, Calebotta 8, Sardagna 16, Canna 3, P. Conti 6, Pellanera 5, Paoletti 4, Gambini, Barlucchi.

Ultima modifica il Martedì, 18 Gennaio 2022 12:38