Che succede in casa Fortitudo?

Scritto da  Mag 21, 2022

Dopo giorni di silenzio, è legittimo chiedersi se ci siano novità in casa biancoblu. In attesa del 30 maggio, data indicata dall'attuale proprietà per valutare eventuali offerte di acquirenti, su "Il Corriere dello Sport - Stadio" ha parlato il presidente del Consorzio Roberto Melloni

"Stiamo lavorando per avere un budget di prima fascia per la A2. L’impegno dei consorziati passati, presenti e futuri, ci stiamo avvicinando alla boa dei cinquanta, ci permetterà di raggiungere più velocemente gli obiettivi prefissati. Il capitale sociale è in procinto di aumentare."

Parole che portano a pensare che non ci siano all'orizzonte, a meno che non si stia lavorando parecchio nell'ombra, potenziali interessati a rilevare la Fortitudo. Si aspetta, dunque, la decisione dell'Agenzia delle Entrate sul progetto di ristrutturazione del debito, attesa, secondo "Il Resto del Carlino", la prossima settimana.  

Mentre l'ormai ex-biancoblu Gabriele Procida fa parlare di sé oltreoceano, circolano i primi nomi del nuovo corso Fortitudo. In particolare quello del coach Attilio Caja in uscita da Reggio Emilia che potrebbe sostituire Antimo Martino, vicino a Forlì. Ancora manca qualche affinché diverse situazioni possano sbloccarsi e, con maggiori certezze, si possa ricominciare a parlare di campo e di squadra, partendo proprio dall'allenatore e ragionando con un budget (stando alle dichiarazioni di Melloni) da "prima fascia".

Ultima modifica il Mercoledì, 25 Maggio 2022 09:34
Eugenio Fontana

Appassionato di storie sportive e di pallone, ciclismo e palla a spicchi. Tifosissimo rossoblù da sempre. La prima prima partita che ho visto allo stadio è stata di Coppa Intertoto nel 1998: Bologna-National Bucarest 2-0.