Amarcord: SAMPDORIA-BOLOGNA di tanti anni fa… - 10 feb

Scritto da  Feb 10, 2017

IL RECORD DI IMBATTIBILITÀ DI GLAUCO VANZ SALE A 540 MINUTI.

Il 27 ottobre 1946 il Bologna, scende sul tappeto erboso dello Stadio Luigi Ferraris di Genova per incontrare la Sampdoria; formazione nata appena pochi mesi prima. Infatti il 12 agosto 1946, la Sampierdarenese, con continui problemi finanziari si fuse con un'altra società genovese, la Società Ginnastica Andrea Doria, anch’essa in grave difficoltà: dall'unione tra le due società, nacque l'Unione Calcio Sampdoria. Il primo presidente ufficiale fu Piero Sanguineti, mentre il primo allenatore chiamato a dirigere la squadra fu Giuseppe Galluzzi.

Il Bologna scendeva a Marassi come capoclassifica, con nove punti in carniere, in virtù di 4 vittorie ed un pareggio, vantando un punto di vantaggio sul trio delle seconde, Juventus, Modena e Roma. Va anche ricordato che i bolognesi vantavano la migliore difesa del campionato con zero reti al passivo ed il loro portiere Glauco Vanz era imbattuto da ben 450 minuti. La partita andò in scena davanti ad un folto pubblico, 25.000 spettatori, e con una tramontana forte e gelida che scendendo dai monti, alle spalle dello stadio, avrebbe impresso, alla partita, due fisonomie ben distinte

Nel primo tempo, la Sampdoria con il vento alle spalle, dominò largamente e tirò senza pause verso la porta difesa con grande abilità da Vanz che riuscì, effettuando parate di grande valore, a lasciare a bocca asciutta la squadra di casa. Oltre al momento favorevole del proprio portiere, anche in questa partita, il Bologna poté contare su una mediana e su un reparto difensivo imbattibili.

Nel secondo tempo, cambiate le condizioni ambientali toccò al Bologna trarne profitto. Si vide un gioco più equilibrato e fu il momento del portiere doriano Lusetti mettersi in mostra. Si oppose con bravura ai vari tiri di Cappello, Valcareggi, Sipos. Ma, all’ultimo minuto, dovette arrendersi all’ultimo attacco rossoblu. Sipos scese veloce all’ala, servendo un invitante pallone ad Arcari IV che prontamente fece partire un tiro in diagonale; Lusetti parò in tuffo ma, per sua sfortuna la palla gli sfuggì e Valcareggi, ben appostato, la recuperò e la collocò indisturbato in rete. Il triplice fischio finale di Bonivento consacrò ancora il Bologna in vetta alla classifica, con un punto di vantaggio sulle inseguitrici Juventus e Modena. Per Glauco Vanz invece significava che il suo record di imbattibilità era salito a 540 minuti.

Lamberto Bertozzi

 

Il tabellino della partita:

SAMPDORIA-BOLOGNA 0-1

Rete: Valcareggi 90’.

SAMPDORIA: Lusetti, Piacentini, Zorzi, Fattori, Borrini, Gramaglia, Fabbri V, Barsanti, Baldini, Fiorini, Frugali. - All. Galluzzi.

BOLOGNA: Vanz, Spadoni, Ricci, Malagoli, Marchi, Marchese, Sipos, Valcareggi, Cappello, Arcari IV, Taiti. - All. Viola.

Arbitro: Bonivento Ferruccio di Venezia.

 

Didascalie foto:

Foto di apertura: Una formazione del Bologna 1946-47 - in pedi: Lelovich (allenatore), Vanz, Giovannini, Sipos, Ballacci, Cappello, Marchi. Seduti: Valcareggi, Biavati, Arcari IV°, Spadoni e Sarosi III.

 

Foto a lato: Ferruccio Valcareggi, autore della rete che ha deciso l'incontro, ritratto nelle figurine Nannina 1946-47.