RdC - Mattia:"Felice di piacerVi" - 23 dic

Scritto da  Dic 23, 2017

Segno e son Destro: Verona si conferma manto erboso a lui favorevole e piazza una doppietta che regala un Natale felice a noi tifosi e, soprattutto, a lui. "Si sono felice" e ne ha ben donde: la prestazione di ieri, marcature a parte (ma a parte fino ad un certo punto, ndr) è stata forse una delle migliori da quando è a Bologna, la migliore degli ultimi 12 mesi. "Qualcosa è scattato in me" ha affermato nel dopo gara contro i clivensi: da qualche partita scende in campo con piglio e aggressività diversa, prova ne sia l'ultimo goal, dove, con uno stato rabbioso, ha recuperato il "regalo " di Cacciatore e ha scaraventato la sfera di cuoio in fondo al sacco. "A Benevento avevo avuto un'occasione simile a quella del goal del 2 a 3 di ieri e l'avevo sbagliata. Oggi no, oggi ho fatto la cosa giusta". Poi che il Chievo sia la sua vittima sacrificale (9 reti in carriera) è solo un dettaglio: ieri la partita sontuosa è stata condita anche da un assist fondamentale a Masina (il cui tiro è stato ribadito in goal da Verdi), con una giocata da grande centravanti di manovra e una giocata da tornante di fascia da applausi che è costato Jaroszynsky il giallo. Quest'ultima giocata, ed è il dato che vogliamo sottolineare, si è materializzata  al 77simo, quando le batterie dovevano essere ormai in riserva, ma non per Mattia. Il merito va anche al Mister, che ha continuato a credere in lui, nonostante il periodo no che il centroavanti marchigiano stava attraversando. "Qualcosa è cambiato. Sinceramente non c'è una spiegazione per tutto quello che è successo, per le difficoltà passate: so che ora stanno arrivando le prestazioni e i gol e sto trovando la fiducia. E' iniziato un circolo virtuoso e sono felice. Il Mister ha detto che è stata la mia miglior partita? Oggi in tanti abbiamo fatto una gran partita e dico bravi ai miei compagni". E' si....qualcosa è cambiato: dall'ombroso e passivo Mattia al dinamico e generoso Destro, che si sbatte, segna e fa i complimenti  ai compagni adesso che  è un pezzo totalmente integrato della squadra. Si qualcosa è cambiato: dai Mattia, abbiamo un girone di ritorno da divertirsi insieme.

 

(Fonte Marcello Giordano - RdC - Photo: 

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"