Corriere di Bologna - Mercato: Non è ancora giunto il momento delle grandi decisioni

Scritto da  Lug 28, 2018

 

 

Non ancora o, per lo meno, non adesso. L'ora delle scelte, quelle definitive, quelle degli arrivederci o degli addii è stata posposta. Per Pippo era necessario "comprare tempo" per verificare, con la maggiore precisione possibile, ciò che andava fatto. Quindi si parte per l'Austria, sapendo che le due recite a soggetto (con Huddersfield e Norimberga) avranno il compito di aiutarlo a decidere chi sarà l'attore protagonista, chi il sostituto e chi la comparsa per la stagione entrante. Per gli altri (giocatori, ndr), verrà trovata un'altra compagnia dove potranno recitare e prepararsi ad un eventuale nuovo debutto, per l'anno prossimo, sul palco rossoblù. Per questo il ritiro in Austria si ammanta di un importante processo decisionale, che sancirà l'organico che il Mister dovrà guidare a partire da quel Bologna-Spal, che l'ironia della sorte ha messo alla prima di campionato. Acclarato che in partenza (rigorosamente in prestito) saranno Petkovic (destinazione Perugia), Avenatti e Valencia (a cui Mister Inzaghi ha preferito Kingsley, più funzionale alla ricopertura di più ruoli di centrocampo), rimane, probabilmente il dubbio del centrale difensivo, colui che potrebbe prendere il posto di Gonzalez o esserne il semplice sostituto. Il nome caldo è e rimane quello di Tonelli, per cui ancora non esiste la formula esatta del trasferimento: il Bologna Football Club vorrebbe un prestito oneroso con diritto di riscatto, De Laurentiis con obbligo. Per la fascia destra l'eventuale uscita di Krafth non provocherebbe un ritorno sul mercato: Mbaye e Tonelli (alla bisogna) garantirebbero un'ottima copertura e presidio della zona di competenza. Per questo la settimana austriaca diventa momento centrale per le scelte di mercato che si chiuderanno, quest'anno inevitabilmente, il 17 agosto alle 20. Bologna, poi, il giorno dopo riabbraccerà il suo Presidente, che arriverà sotto le due torri per presenziare alla "prima" in casa, contro la Spal. E allora la festa del Campionato rossoblù potrà iniziare. 

(Fonte C. Beneforti - Corrbo - Photo Alessandro Sgarzi)

Ultima modifica il Sabato, 28 Luglio 2018 08:21
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"