Filippo Inzaghi durante gli allenamenti a Casteldebole Filippo Inzaghi durante gli allenamenti a Casteldebole Sara Melotti

Sassuolo - Bologna: La conferenza stampa di Inzaghi

Scritto da  Ott 27, 2018

Lunch match in vista per i rossoblù di Filippo Inzaghi che domani alle ore 12.30 scenderanno in campo al Mapei Stadium di Reggio Emilia per affrontare il Sassuolo di Roberto De Zerbi.
Quella di domani sarà sicuramente una sfida intensa e combattuta da parte di entrambe le squadre che, dopo i pareggi rimediati nelle ultime rispettive sfide, faranno di tutto per aggiudicarsi il derby sull'asse della Via Emilia. 
Il Bologna è una squadra che ha un impellente bisogno di trovare continuità, non ne ha mai fatto mistero nemmeno Mister Inzaghi che lo ripete da tempo e che quest'oggi ha presentato la sfida contro i neroverdi nell'abituale conferenza stampa pre partita tra le mura del Centro Tecnico Niccolò Galli di Casteldebole.

Chi hai e chi non hai?

"Siamo in 24 anche se Donsah non è ancora al meglio. Sono rimasti fuori Danilo Mattiello e Dijks."

Cambio modulo?

"Non penso sia quello a fare la differenza ma piuttosto l'atteggiamento. Krejci ha recuperato e potremo volendo giocare a cinque. Penso che nelle nostre corde ci siano entrambi i sistemi."

Il 4-3-1-2 ti è piaciuto nel secondo tempo contro il Torino?

"Abbiamo giocato con un 4-3-3 contro il Torino. Non si può giudicare in base a quei venti minuti"

Santander come sta?

"Sta bene."

Perchè in trasferta il Bologna fa così tanta fatica ?

"Domani giocheremo in casa complice la grande presenza dei nostri tifosi. Sappiamo che dobbiamo fare di più. Domani dobbiamo dare un'altra risposta, siamo ancora discontinui ma domani possiamo fare una grande gara. Sono curioso di vedere i miei giocatori. Chiaro che qualche alto e basso lo avremo sempre, ricordiamoci che mandiamo anche dei '99 in campo a cui bisogna dare il tempo di crescere. Ovvio che voglio di più e noi dovremo cercare di fare bene. Preferisco vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, se diamo la mano a questi ragazzi fa bene a tutti."

Leggi i giornali in settimana e noti quindi molta negatività?

"Diciamo che i nostri tifosi sono stati più intelligenti. Alcune critiche che abbiamo ricevuto chiaro che ce le siamo meritate, ma ad oggi siamo salvi, se leggo i giornali sembra che siamo già retrocessi. Dobbiamo darci una mano tutti."

La dirigenza la senti vicina?

"La dirigenza e tifosi non mi preoccupano affatto. La prima cosa che mi preoccupa sono però i miei giocatori. Con il Torino siamo andati sotto al primo tiro in porta e ci siamo smarriti. Poi abbiamo pareggiato una partita impossibile contro una squadra più forte di noi. Domani giochiamo con una squadra che, da quello che leggo, è più forte di noi. Io penso che è una partita che possiamo vincere."

Quante volte hai pensato che questo Bologna rende meno con l'acqua alla gola?

"Noi dobbiamo dare il meglio tutti i giorni. Non accetto che sia necessaria l'acqua alla gola. La squadra si allena bene e ora dobbiamo dare continuità."

Sappiamo che Squinzi in passato a pensato a te? C'è mai stato qualcosa di concreto?

"Il Sassuolo mi aveva cercato e mi voleva l'anno dopo la Primavera del Milan. Poi avevo il Torneo di Viareggio e non mi hanno lasciato andare. Per il resto non so niente. Dalla fine dell'avvetura con il Venezia ho parlato solo con il Bologna. Qua ho trovato un ambiente fantastico, Bologna merità qualcosa in più , è vero, ma la proprietà vuole il bene di questa squadra. Sono sicuro che il Bologna tornerà ad essere competitivo ma ora dobbiamo essere realisti e raggiungere la salvezza. Ne sono ancora più convinto adesso di quando ho iniziato qua.

Cos'ha il Sassuolo più di noi?

"In questo momento stanno facendo meglio di noi. Io guardo ai miei giocatori e spero che tra qualche mese si parli del Bologna come la squadra sorpresa del campionato"

Pulgar ha possibilità di tornare titolare?

"Ha fatto un ottima settimana di allenamento e con me serve questo ma Nagy mi piace molto, domenica ha fatto un errore ma un giocatore non si valuta dagli errori di gioventù. Domani mi porto con me qualche dubbio."

Calabresi l'hai definito il secondo di Danilo, se giocherai a tre sarà lui al centro della difesa ?

"No, se giocheremo a con quel modulo sarà Gonzalez"

 

Ultima modifica il Sabato, 27 Ottobre 2018 15:23
Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.