Riccardo Bigon: “Mihajlovic ha dato una svolta mentale: aveva accettato immediatamente la sfida”

Scritto da  Feb 05, 2019

Nella cornice dell'Hotel Principe di Savoia di Milano si è svolto ieri l’evento 'United for Genova', organizzato da un'associazione benefica che si propone di mettere in piedi eventi come questo, unendo il mondo del calcio per progetti nobili. Il direttore sportivo rossoblù, Riccardo Bigon è intervenuto a Sky Sport a margine dell’evento: “Non era prevedibile la vittoria contro l’Inter, per di più in casa loro, soprattutto visto il momento che stavamo passando, ma il calcio è bello anche per questo. Mihajlovic? l mister è riuscito a dare una svolta mentale alla squadra, che ci ha dato dentro: è stata una vittoria molto importante. Inzaghi? Per me è raro esonerare un allenatore, è preparato e scrupoloso, e oltre a questo una grande persona. Il dispiacere è doppio, ma nel calcio ci sono situazioni che fanno pagare l'allenatore. Ora abbiamo voltato pagina. Di Mihajlovic mi ha colpito la velocità con cui ha accettato la sfida, era convinto fin da subito della squadra e questa carica l'ho avvertita subito e pure la squadra. Spalletti? Il calcio a volte è esagerato, ma all'Inter sanno come gestire le situazioni. Hamsik in Cina? Marek è un ragazzo incredibile per la sua umiltà e semplicità. Se finisse così con il Napoli sarebbe forse un addio addirittura troppo in sordina, ma penso che organizzeranno nel caso qualcosa. Prendo spesso Hamsik come esempio per i più giovani: ha la serenità del campione, fa le cose con semplicità e con il sorriso sulle labbra.”