Under 17, Cudini non basta: il Bologna non va oltre il pareggio con la Spal Pietro Pieralisi

Under 17, Cudini non basta: il Bologna non va oltre il pareggio con la Spal

Scritto da  Feb 10, 2019

 

 

Dopo l’importante pareggio ottenuto a Bergamo contro l’Atalanta, il Bologna di mister Magnani ospita una Spal avanti in classifica di 4 punti e nel pieno della zona promozione.

La prima frazione si apre con due squadre che si affrontano a specchio, con un 4-3-3 equilibrato capace di annullare le capacità offensive delle compagini in campo nei primi 35’, e che vede nelle continue urla degli allenatori le vere azioni salienti. Tra le formazioni di mister Magnani e di Perinelli è quella ospite a cercare maggiormente quel blitz che potrebbe sbloccare il match: al 15’ Teyou si avventa su un pallone vagante in area, cade deciso subito dopo un contrasto ma il signor Zanotti non indugia neanche un attimo ad ammonire l’esterno spallino. I rossoblù, dal canto loro, soffrono a centrocampo, con Graziano – nella solita posizione di regista – impreciso e continuamente ben marcato.
A sorpresa, al 40', un passaggio ben intercettato da Rocchi può spianare il vantaggio felsineo, con il numero 11 bravo a saltare l’uomo all’altezza della trequarti avversaria, servire sulla corsa Zannoni, che – di prima intenzione – serve in area Mattiolo, bravo a girare di prima sul secondo palo, ma ancora più bravo Maksymowicz a deviare quel tanto che basta. L’offensiva dei ragazzi di Magnani trova la realizzazione tre minuti dopo, quando uno schema ben orchestrato favorisce lo smarcamento di Rocchi, preciso nel servire un cioccolatino che Cudini deve solamente appoggiare in porta, di testa.

L’inizio della ripresa percorre la falsa riga della prima mezz’ora del primo tempo, con la Spal che si rende pericolosa solamente con un tiro da fuori area di Ellertsson, sul quale Molla risponde presente.
Al 57’, Perinelli tenta la carta-Diagne, attaccante, al posto del regista Fregnani, abbassando Cuomo sulla linea di centrocampo per avere più proiezione offensiva. Dopo il primo tentativo, è sempre il numero 7 ospite a impegnare l’estremo difensore rossoblù: prima con un tiro da posizione defilata, poi in maniera decisiva, quando stoppa perfettamente il pallone per il piazzato, a fil di palo, di Laghi.
Bologna in stato confusionale, soffre le ripartenze soprattutto di Diagne, senza mai rischiare veramente al 100%; Magnani corre ai ripari, inserendo, oltre a Sanzovo, i rientranti Moller e Greco. Ed è proprio quest’ultimo a cercare il colpo per dare il là alla propria squadra, ma il suo calcio di punizione termina sul fondo di pochissimo. Sul finale, si scaldano gli animi  per un rigore - obiettivamente - non fischiato su Boriani, trattenuto al limite dell'area, con l'arbitro che fa proseguire senza avere la minima esitazione.

TABELLINO

BOLOGNA: Molla, Zannoni, Orlietti, Cudini, Montebugnoli, Pagliuca (75’ Grieco), Graziano, Boriani, Naddeo (68’ Sanzovo), Mattiolo (75’ Moller), Rocchi. All. Magnani
SPAL: Maksymowicz, Fabbri, Pasqualino, Manara, Yabre, Fregnani (57’ Diagne), Teyou, Rimpa, Ellertsson (86’ Salvemini), Laghi, Cuomo. All. Perinelli

Marcatori: 43’ Cudini, 69’ Laghi

Ultima modifica il Domenica, 10 Febbraio 2019 17:48
Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.