Primavera, il Bologna non fa sconti: il Venezia è battuto 2-1

Scritto da  Apr 20, 2019

E’ sempre questione di mentalità: il Bologna di Troise ha avuto quella giusta per tutto il campionato, riuscendo a vincere il torneo con una giornata d’anticipo. La sfida di oggi finisce 1-2 contro un Venezia ormai sicuro del terzo posto in classifica, anche se – all’inizio – avrebbe potuto assumere facilmente le sembianze di una partita scapoli contro ammogliati. Le due compagini, invece, hanno giocato a viso aperto per conquistare i tre punti, portati a casa – alla fine – dai rossoblù, bravissimi, nel secondo tempo, a non concedere praticamente nulla ai lagunari.

Mister Troise decide di lasciare a casa i vari Rabbi e Mazza, portando in panchina Baldursson, centrocampista dell’Under 17, proponendo Koutsoupias esterno a destra e Ruffo Luci in mezzo al campo insieme a Militari. Marangon, invece, deve ovviare al pericolo diffida di tre giocatori, che se ammoniti avrebbero potuto saltare la prima gara dei playoff: tra i sostituti, quindi, figurano alcuni giocatori dell’Under, tra cui anche Antinoro, protagonista della vittoria della scorsa settimana contro la formazione di Magnani.

Il primo tempo del match si apre con due squadre che non fanno sconti, cercando di attaccare per prendere – fin da subito – la gara in discesa, quasi “fregandosene” che ci troviamo all’ultima giornata di campionato.
Il primo sibilo locale arriva sull’asse Pimenta-Buso, con il primo che serve al volo il secondo, il quale spara alto da buona posizione. Il Bologna conta soprattutto sulle discese del solito Visconti, aprendo – appena c’è l’occasione – sul versante opposto, dove Koutsoupias ha possibilità di affondare il colpo. Per i rossoblù, tuttavia, la prima occasione è sui piedi di Corbo, che non perde occasione di sfoggiare il suo destro dai 25 metri su punizione, ma la palla fa solo la barba al palo. Otto minuti dopo, invece, uno scambio tra Visconti e Ruffo Luci fa trovare, alla fine, la palla sui piedi di Farinelli, bravissimo ad allargare per Koutsoupias che fa esplodere il destro: anche in questa occasione, buonissima l’esecuzione ma stesso risultato di Corbo.
Il Bologna cerca di sfruttare il momento di defaillance dei lagunari, ma prima Farinelli – bravo a recuperare un pallone in area avversaria – e poi Stanzani graziano Daffrè. La gara scende d’intensità col passare dei minuti, ma l’ultimo grido spezzato è per i ragazzi di Marangon: Pimenta supera con un gran gesto tecnico Militari e Ruffo Luci, entra in area, allarga per Buso, che grazia Fantoni in uscita, spedendo a lato.

La seconda frazione, dopo il primo tentativo vano di Koutsoupias, vede aprirsi con un calcio di rigore  favore del Venezia per tocco di mano di Lunghi, le cui proteste non servono a nulla: il subentrato Molla para il tiro di Schmalbach, ma non può nulla sul ribattino di Buso.
Da quel momento, però, i rossoblù iniziano ad attaccare e non si fermeranno fino al 90’. Il pareggio arriva dopo appena 6’: cross di Militari ribattuto, prende il possesso Corbo e, con un gran destro all’angolino, fulmina Daffrè, riprendendosi la “rivincita” per la punizione del primo tempo.
Pochi minuti dopo, bello scambio tra Nivokazi e Ruffo Luci a favorire Farinelli, sprecone nel calciare la palla altissima da buona posizione. Troise, verso metà tempo, cambia volto all’attacco: dopo l’entrata di Piccardi al posto di Nivokazi sposta Stanzani al centro dell’attacco, affiancandogli Visconti e Koutsoupias. Ed è nuovamente il greco a mangiarsi un altro bel pallone, al 76’, servitogli da Barnabà al centro dell’area.
Verso la fine della gara, tuttavia, il Bologna finalizza una splendida azione partita con un veloce fraseggio a metacampo dal quale prende il possesso Visconti, velocissimo a involarsi verso la porta e servire Uhunamure, il quale scaglia il pallone sotto le gambe di Daffrè.

Gioco,partita, incontro. In tutti i sensi. Il Bologna finisce a 53 punti, il Venezia si giocherà la Primavera1 ai playoff.


TABELLINO

VENEZIA-BOLOGNA 2-1

VENEZIA (4-3-3): Daffré; Soldati, Masi, Imbrea, Tagliapietra; Marchesan, Cataldi (80’ Candic), Stalla (64’ Fossati); Rossi (53’ Schmalbach), Pimenta, Buso (80’ Pasqualato). All. Marangon
BOLOGNA (3-4-3): Fantoni (46’ Molla); Lunghi, Corbo, Cassandro;  Koutsoupias, Militari, Ruffo Luci (82’ Rosso), Visconti; Farinelli (64’ Barnabà), Nivokazi (64’ Piccardi), Stanzani (70’ Uhunamure). All. Troise

Arbitro: Di Graci

Ammoniti: -

Marcatori: 54’ Buso, 60’ Corbo, 83’ Uhunamure

Sebastiano Moretto

Studente di Scienze della Comunicazione col pallino del pallone e del giornalismo. Quando la domenica vado a messa, mi dirigo verso lo stadio.