Il Resto del carlino - Santander si fa sentire, merita una chance Michael Mucci per 1000 Cuori Rossoblù

Il Resto del carlino - Santander si fa sentire, merita una chance

Scritto da  Ott 26, 2020

Mihajlovic non ha bisogno di Santander per il suo tipo di calcio, i due hanno un domicilio tattico su due pianeti diversi, ed è soprattutto per questo che l’ora del Ropero viene rimandata di partita in partita.

Il paraguaiano ha giocato fin qui per pochi sprazzi di partita, poi il quarto d’ora contro la Lazio. Con i biancocelesti i 15 minuti del paraguaiano sono però coincisi con il momento di massimo splendore per i rossoblù, con il gol di De Silvestri, le diverse occasioni pericolose create e soprattutto l'innalzamento del baricentro della squadra, dimostrando che durante la partita l'evoluzione tattica non è un tabù.

L’attaccante rossoblù è rimasto sotto le due torri, e Mihajlovic ha il dovere e il bisogno di valorizzare il proprio capitale umano, a partire da domani, nella partita di Coppa Italia contro la Reggina, un’occasione per entrambi. Come detto, contro la Lazio il Ropero è stato capace di spostare gli equilibri, facendosi rispettare nei duelli aerei, appoggiando palloni intelligenti, come l’assist per De. Silvestri, e rischiando addirittura di procurarsi un rigore sul mani di Acerbi, sul quale episodio il Var ha sorvolato. Il bottino in termini realizzativi per la punta rimane desolante, nelle due ultime stagioni un solo gol realizzato lo scorso anno contro il Cagliari. Cagliari che guarda caso è proprio il prossimo avversario dei rossoblù.

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.