×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 59

Rs-Rdc- Dalla vittoria a tavolino all'espulsione di Andersson sono tanti gli aneddoti delle sfide tra Vicenza e Bologna- 3 ott

Scritto da  Ott 03, 2014

Sono tanti gli aneddoti legati alle sfide tra Bologna e Vicenza che trasformano la partita di domani in un piccolo classico. L'ultimo ricordo è datato maggio 2008, quando Lele Moras regalò una vittoria che si sarebbe rivelata fondamentale per la promozione in serie A. Undici anni prima invece si dusputò una partita che sarà a lungo ricordata più che per il risultato per l'epica espulsione di Kennet Andersson. L'attaccante svedese, falcidiato dal difensore vicentino Belotti, dopo l'ennesimo fischio contro dell'arbitro Nicchi chiede platealmente il cambio a Renzo Ulivieri, ma invece del tecnico rossoblù a farlo uscire dal campo ci pensa il direttore di gara, che gli sventola un cartellino rosso. Il caso, visto il clamore suscitato, finirà addirittura in parlamento con un interrogazione che chiede a Prodi la radiazione di Nicchi. Sempre lo stesso anno veneti ed emiliani si affrontarono nelle semifinali di Coppa Italia che culminò con l'eliminazione dei felsinei dopo il goal di Cornacchini al 89' della gara di ritorno. Con un ulteriore sforzo di memoria poi, ci si può ricordare del 19 febbraio 1984 quando allo stadio Menti una monetina colpì il portiere del Bologna Bianchi e ai rossoblù fu assegnata la vittoria a tavolino. Moltissime anche le curiosità legate agli allenatori con Ulivieri che venne avvicendato da Guidolin sia sulla panchina del Vicenza che su quella del Bologna o con Colomba e Gibì Fabbri che allenarono entrambe le formazioni. Gli allenatori che guidano le due compagini in questa stagione infine sono accomunati dal cognome Lopez. Le storie dei due tecnici sono però molto differenti: più giovane e più nobile quella del Lopez rossoblù, più operaia quella del Lopez vicentino. Sette anni di differenza all'anagrafe tra i due ed infatti quando Diego iniziò la sua carriera da calciatore, Giovanni stava già giocando in quel Vicenza che di lì a poco avrebbe aperto un' era con Guidolin in panchina. Un era che toccò il suo primo momento di gloria nel 1997 con la vittoria della Coppa Italia che Giovanni Lopez sollevò con la fascia di capitano al braccio. Diego invece nel suo palmarès da giocatore può inserire la Coppa America del 1995.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 21:18