Il Resto del Carlino - Gli obiettivi della Virtus Foto Virtus Pallacanestro

Il Resto del Carlino - Gli obiettivi della Virtus

Scritto da  Giu 09, 2020

In casa Virtus, questi sono giorni in cui si sta riflettendo su quale sarà la nuova guardia straniera che sostituirà Frank Gaines.
Nel frattempo, si spera di chiudere in fretta la trattativa che dovrebbe portare Awudu Abass in bianconero per tre anni.

Ma la questione più importante per la Virtus, al momento, è riuscire a piazzarsi in Eurolega.
Oggi dovrebbe essere il giorno della conferenza del Panathinaikos.
In questa conferenza, il club greco dovrebbe confermare la presenza nella competizione. Anche se sicuramente non mancano i problemi, dal momento che questa competizione non rende più come anni passati, dal punto di vista economico.

L'unica speranza per la Virtus, a quel punto, sarebbe allargare la manifestazione a 20 squadre, ma alcuni non sono d'accordo - tra questi Milano -.
Ma ciò non cambia il fatto che avere in Eurolega una sola squadra italiana penalizza tutti.
Tuttavia, al momento di questa decisione, non c'erano molte squadre forti come Milano.

Per quanto riguarda il campionato italiano, la linea sembra quella di andare verso un campionato a 16 squadre.
A quel punto, Pistoia Pesaro avanzerebbero la richiesta di iscriversi alla A2. 
A questo ci sta pensando anche Roma, ma su di essa ci sono alcune divergenze.

La Virtus si dice favorevole a una lega a 18 squadre, nonostante essa partecipi all'Eurocup.
Tuttavia, alle squadre di A2 non sembra interessare particolarmente essere ripescate, eccezion fatta per Torino Ravenna.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Massimo Selleri)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.