Scariolo: "Abbiamo giocato bene nel secondo tempo, i tifosi ci hanno dato una grande spinta" Foto Bianca Costantini

Scariolo: "Abbiamo giocato bene nel secondo tempo, i tifosi ci hanno dato una grande spinta"

Scritto da  Apr 26, 2022

La Virtus Segafredo Bologna batte in volata il Ratiopharm ULM e vola in semifinale di EuroCup. Le Vu Nere hanno dovuto dare il tutto per tutto per battere la formazione tedesca che ha messo a lungo in difficoltà la formazione di coach Scariolo. Fondamentali sono stati i 27 punti di Mam Jaiteh che si è caricato sulle spalle la squadra nel momento più difficile del match andando anche a segnare i punti necessari per la vittoria. Di seguito le dichiarazioni post-partita di coach Sergio Scariolo:

“Prima di tutto faccio le congratulazioni ad ULM che ha fatto dei grandi play-off dimostrando anche oggi perché hanno battuto Badalona. Sono una squadra molto fisica e ci hanno creato diversi problemi. Per quanto riguarda noi, invece, posso dire che abbiamo giocato molto bene in difesa nel secondo tempo, abbiamo ripreso il controllo del ritmo ed abbiamo contenuto meglio i loro tiratori. Sfortunatamente posso dire che abbiamo costruito buoni tiri che, purtroppo, non sono entrati soprattutto dall’arco dei tre punti. Congratulazioni anche ai tifosi che ci hanno dato una grande spinta anche oggi ed i ragazzi a fine partita hanno voluto mostrare loro gratitudine”.

Queste gare secche regalano sempre delle sorprese ed oggi la Virtus ha avuto la forza mentale di portarla a casa.

“In una EuroCup così difficile e competitiva è difficile essere nelle prime quattro ma noi ci siamo arrivati. Siamo contenti del risultato ma sappiamo che i play-off sono difficili e dovremo affrontare una grande squadra in trasferta. Dovremo prepararci bene fisicamente e mentalmente e servirà un po’ più di precisione nel tiro. La parte mentale è decisiva e anche oggi la squadra ha dimostrato di essere compatta”.

Un commento sulla prestazione di Jaiteh?

“Loro erano molto aggressivi sulle nostre guardie e si liberavano certi spazi sotto canestro. Anche Sampson ha avuto un ottimo impatto sulla partita e la loro scelta difensiva, che ha limitato il rendimento dei nostri tiratori, deve lasciare qualche area scoperta. I nostri esterni sono stati bravi a cercare Sampson e Jaiteh che hanno segnato diversi canestri, anche con giochi da tre punti”.

Come si vincono questo tipo di partite?

“Ho un’esperienza pluriennale in questo tipo di partite, mi sento più motivato in questo tipo di sfide. I giocatori esperti sanno come si affrontano determinate situazioni cercando di avere un’attenzione totale sul gioco. Quelli che hanno meno esperienza fanno qualche errore in più e questo si impara piano piano con il lavoro”.

Condizioni degli infortunati?

“Alibegovic ha fatto una risonanza, non c’è niente di rotto ma i legamenti sono danneggiati. Speriamo che ne abbia solo per poche settimane. Cordinier è stato coraggioso, ho apprezzato il passo avanti che ha fatto visto che ha dato momenti di grande energia ed esplosività. Per Pajola credo che sia solo una botta. La prossima sfida è importante perché abbiamo bisogno di gestire con intelligenza le forze”.

Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.