Rdc – Joey Saputo, la pazienza è finita – 28 ott

Scritto da  Ott 28, 2015

Come ci racconta Marcello Giordano sul Resto del Carlino di oggi, Saputo ha seguito ieri sera in tribuna la partita contro l’Inter, e anche se il suo Montreal Impact gli ha regalato la gioia dei playoff, il magnate canadese vuole che le soddisfazioni arrivino al più presto anche dal Bologna.

Joey arriva in città nel primo pomeriggio e cambia le abitudini, si dirige allo stadio con ampio anticipo. E’ pure meno sorridente del solito, comprensibile visto il momento dei rossoblù, e poco gli importa se la sfida contro i nerazzurri sia una serata di gala: “Non è una partita più importante delle altre, visto come vanno le cose a questo punto tutte lo sono. Il periodo è difficile, ora dobbiamo risollevarci”.

Saputo a questo punto saluta la stampa e se ne sta in compagnia del figlio Luca e del cognato Raffaele: prima passa a visitare l’area Premium, poi passa a bordo campo, per poi andare a visionare la nuova area ospitality inaugurata proprio ieri sera nell’area distiniti, e infine si dirige al ristorante Premium dove cena con la famiglia, fino alle 20:45.

Inizia la partita e il patron rossoblù prende posto in tribuna, la curva intona il canto “Joey Saputo uno di noi” dopo il minuto di silenzio per Paride Tumburus e infine, i tifosi, danno anche un consiglio al proprietario: “Saputo, attento a quei due” riferito chiaramente a Fenucci e Corvino, ritenuti anche loro responsabili delle difficoltà del Bologna. 

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 19:22
Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"